Our site uses cookies in order to make it better. Review our cookies policy here. By continuing to browse the site you agree to our use of cookies. Close
Ricerca

Palmizana Croazia

Fatti su Croazia

La posizione geografica - La Croazia si estende dai margini orientali delle Alpi nord-ovest fino alla pianura di Panonia ed alla costa del fiume Danubio (Dunav) a est. La parte centrale è coperta dal massiccio montuoso del Dinara e termina al sud della costa Adriatica.

La superficie - La parte continentale è di 56.594 km2, mentre quella del mare territoriale occupa il 31.067 km2 del totale.

La popolazione - 4.437.460 abitanti.

L'organizzazione di stato - La Croazia è una repubblica con sistema a più partiti.

La capitale - Zagabria (779.145 abitanti); il centro economico, culturale e accademico del paese, con tanto traffico.

La lunghezza della costa marittima - 5.835,3 km, di quale 4.058 km di coste, di isole, di rocce e di scogliera.

Il punto più alto - Dinara 1.831 metri d'altezza.

Il clima - In Croazia ci sono tre zone climatiche; il clima caldo moderato e piovoso al centro del paese, il clima nevoso ai punti più alti e il clima piacevole mediterraneo sulla costa adriatica con tante giornate soleggiate, l'estati calde e secche e l'inverni dolci e umidi. La temperatura media al centro del paese: gennaio da 0 a 2°C e un poco più bassa sulle altitudini, agosto con le temperature verso i 20°C e verso 12°C ai punti più alti. La temperatura media sulla costa: gennaio da 5 a 9°C, agosto da 22 a 25°C; la temperatura del mare è 12°C in inverno e sui 25°C in estate.

La moneta - La moneta ufficiale in Croazia è la 'kuna' (1 'kuna' = 100 'lipa'). Si può cambiare la valuta straniera nelle banche, negli uffici di cambio valuta, negli uffici postali, presso quasi tutte le agenzie turistiche, gli hotels e campeggi. Le carte di credito sono accettate quasi da tutti gli hotels, i ristoranti, i negozi, i porti e i bancomat.

I Parchi nazionali in Croazia

Una varietà di riviste di offrire storie su luoghi 'si deve visitare'. La più grande bellezza di essere in mare è che non ci sono mosti, quei luoghi non sono probabilmente indicato come quelle che si deve vedere - dopo aver sperimentato di loro, probabilmente si vuole vedere di nuovo. A vela, di possedere una barca significa godere della libertà e senza riguardo a che tipo di nave che hai, un gommone o di un lussuoso yacht che ha sempre il potere di muoversi ed esplorare. Una nave vi offre la libertà di rivelare calette nascoste e il piacere di combattere il mare aperto. Il mare è una strada aperta quindi alzando ancora la mattina senza sapere dove si cadere nella sera-appartiene ad uno dei più grandi piaceri di essere in mare.

Tuttavia, questo non è una storia di una nave che vi porterà da qualche parte: questa è una storia di 'navi' che non navigano, ma il tipo non si vuole scendere - questa è una storia di parchi nazionali e parchi naturali sul nostro Adriatico, una storia su 'barche dell'Adriatico fatta di pietra'. Ho alcuna intenzione di sminuire la bellezza indiscutibile di altre isole dell'Adriatico. E 'solo che ci sono alcuni luoghi sulla costa adriatica, che sono semplicemente i migliori tra i pari. Se non altro per le caratteristiche che hanno portato loro il titolo di aree marine protette. Ci riferiamo per i parchi nazionali di Mljet, Brioni e Kornati e parchi naturali Lastovo e TeIascica, le perle della costa croata.

Parco Nazionale di Mljet - Isola di Odysseus

Parco Nazionale di Mljet

Come sostiene la leggenda, Ulisse eroe antico trascorso sette anni in Mljet come prigioniero della ninfa Calipso mare. E 'stato bloccato sulla Ogiran roccia (che è ancora uno scoglio pericoloso per i marittimi), quindi ha nuotato in una grotta che era il suo nome. Anche se è rimasto su Mljet contro la sua volontà, siamo convinti che non è stata una brutta esperienza di essere catturato su l'isola più verde di tutte le isole dell'Adriatico. Inoltre, Omero 'pettegolezzi' rivela che era bella amante ninfa .. quindi stare attenti a non rimanere bloccati su Mljet, soprattutto se si ha, la nostra dolce metà ti aspetta da qualche parte. Non si sa da dove cominciare quando si parla di Mljet. Il parco nazionale è dominata da due laghi di acqua di mare (27 e 46 m di profondità). Ma la vera avventura si trova nelle profondità dei laghi.

Purtroppo non stiamo parlando del mostro di Loch Ness, ma 26 milioni di anni le meduse giganti sono certamente fenomeni. L'esistenza del pesce gelatina mezzo metro è lungo indiscutibile ciò che non si può dire per la Nessy e le immagini vaghe di esso. E 'la loro origine che solleva dubbi, perché questi laghi sono in realtà profonde insenature collegato al mare, creato a causa della crescita del livello del mare che è la conseguenza era glaciale 15 mila anni fa, quindi l'età del pesce gelatina supera l'età dei laghi per il 2000 volte. Ma lasciamo che mistero per gli scienziati.

Quando si parla di questi ragazzi, in realtà prevedere, considerando le specifiche condizioni ecologiche nei laghi, si poteva trovare oltre a meduse, anche molte specie animali sconosciute, soprattutto lumache e conchiglie. A causa delle specifiche condizioni del lago è cresciuto il più grande barriera corallina famosa pietra corallina nel mare Adriatico. Una leggenda molto utile che viene comodo a qualsiasi spirito d'avventura che si allontana a Mljet dice che queste meduse hanno a che fare con più di un centinaio di persone scomparse in questo secolo. Tale II era vero, che la storia di Mljet sarebbe molto più interessante: questo è in realtà una 'favola' - le persone non mancano, né sono meduse, anche se un uomo è la più grande minaccia per la sopravvivenza di queste specie.

Parco naturale Lastovo arcipelago

Parco Naturale Lastovo

Se mettiamo a confronto Lastovo a una nave, Lastovo è una nave completamente diverso. Tiene entrambe le funzioni mite e selvaggia, la lussuria come il mare ed è circondato da, Lastovo potrebbe essere indicato come out 'veliero' di tempo e spazio ... Lastovo è una nave solitaria allo stesso tempo benedetto e maledetto dal suo isolamento. Questo arcipelago situato nel mare aperto è riuscito a sopravvivere intatta la storia selvaggia e governanti diversi che lo attraversa. I Romani chiamavano l'isola di Lastovo imperiale. La vita sulla Lastovo è sempre stata una lotta contro l'isolamento, conquistatori, mare ...

Lastovo è stata dichiarata una nuova area marina protetta della Croazia dopo intenso lavoro di advocacy. La battaglia non è ancora finita. La più grande battaglia per i nativi Lastovo è quello con la mortalità. C'è sempre meno bambini sull'isola, i giovani che hanno terminato le scuole decidano di non tornare sull'isola. La proclamazione di Lastovo come Parco Naturale ha messo motivi per migliorare le condizioni di vita e per proteggere il ricco patrimonio naturale e culturale di Lastovo. Un tuffo nel mare apre le porte ad un mondo di relitti antichi (attenzione!), ricca biodiversità tra cui molte specie rare e minacciate. Uno degli eventi più significativi dell'isola di Lastovo è Carnevale Poklad.

Si tratta di una festa di carnevale in base alla storia tradizionale che celebra un evento di successo nella storia di Lastovo, quando i pirati volevano attaccare l'isola. I pirati mandò un messaggero a Lastovo con la richiesta di resa, nel senso di rubare i nativi e portarli via come schiavi. Lastovo persone catturate il messaggero, che fece infuriare i pirati, per cui si volsero le loro navi verso Lastovo, ma un forte temporale ha colpito improvvisamente, così i pirati scappano che è stato un grande motivo di festa che si svolge ancora oggi. Persone Lastovo rimasti entusiasti con gioia e felicità, campane suonavano, e la gente festante. E il messaggero? Lo seduto su un asino con la schiena da corsa davanti, lo portò a fare una passeggiata attraverso la città e bruciato lui!

Parco Nazionale di Kornati

Parco Nazionale di Kornati

Se consideriamo Mljet e Lastovo 'navi fatta di pietra', come, quanto possiamo descrivere come Kornati flotta eternamente ancorato. Kornati è costituito da 89 isole, isolotti, rocce e scogli e come George Bernard Shaw messo bene 'L'ultimo giorno della creazione Dio di coronare la sua opera e così ha creato le isole Kornati con lacrime, stelle e il respiro'. Nulla può descrivere la bellezza di Kornati come questa definizione può. Questo arcipelago è la più grande area marina protetta in Croazia. 'Perdersi' nel Kornati è uno dei più grandi piaceri per i diportisti. Questo è esattamente quello che gli inglesi re Edoardo VIII., Conosciuto come il sovrano che trova l'amore più importante della stessa corona, fatto. Poco prima aveva rinunciato alla corona britannica nel 1936, ha trascorso la sua estate a vela attraverso l'Adriatico e (supposedly!) nel silenzio delle Kornati era riuscito a sentire il suo cuore e risolto i suoi dubbi - il muggito di Miss Simpson o la corona? Durante la navigazione tra le isole non fatevi ingannare dalla vista su calette nudo.

Ci sono più di 700 specie vegetali sull'isola. Poiché non ci sono state le esplorazioni sistematiche per quanto riguarda il mondo animale dell'isola, un poco si sa su questo argomento. Il mondo sottomarino è molto prezioso: quasi il 60% di tutte le specie che abitano l'Adriatico si possono trovare qui. è ricca di patrimonio culturale. Due anni fa, mentre la prova di un nuovo robot sottomarino in soli due giorni siamo riusciti a trovare tre siti non registrati di antichi relitti, due dal periodo antico e una forma del Ct i. Abbiamo registrato il più profondo habitat di alcuni coralli. Il sogno di ogni esploratore velista e subacqueo di esplorare le isole Kornati. Come un velista ha detto una volta: 'Anche se ho avuto l'occasione non ho potuto mettere le isole in un ordine migliore.'

Parco naturale Telašćica

Telascica Parco Naturale

L'ingresso al Parco Naturale di Telascica si trova a nord di Kornati esattamente dove Kornati raggiunge verso ripide scogliere di Dugi Otok. Questo è il luogo dove si scontra con il mare aperto fino a 2OO scogliere m di altezza. Il punto in cui si sente la ruota del tempo non può essere fermato. Il punto in cui ci si dimentica di se stesso e almeno per un momento si sente unificata con la natura, con una sola domanda - quale ruolo svolgono gli esseri umani nello spazio e nel tempo. In contrasto con le scogliere ripide dall'altra parte, Telaica baia rappresenta il porto più grande e sicuro naturale in Adriatico. Passaggi stretti divide la baia in tre campate più piccoli creando tre laghi (TRE lagus) che forniscono rifugio sicuro per ss. Prima flotta di pesca organizzate in Dalmazia è stata fondata nel Telascica.

Durante gli 11 Ct. questa flotta era sgombro pesca nella baia, che è un fatto importante che conferma una lunga durata congiunti secolo tra gli abitanti e il mare. Situato nella parte sud-ovest della rupe parco Taljuri ha posto speciale nella mitologia Telascica. Questa piastra piana calcare 6o metri di larghezza e 3 metri sopra il livello del mare non ha vegetazione per quando il vento alza la schiuma delle onde che copre completamente ... che è il tempo, secondo la leggenda locale, quando le fate del mare raccogliere e usarlo come punto di raccolta. Tuttavia, come il mare è di carattere vertiginosa soprattutto in quel punto, si consiglia di non controllare la realtà di quel mito. Se decidete di andare per una passeggiata lungo il mare Mir lago, un fenomeno sommerso kart collegato al mare attraverso passaggi subacquei - non avere paura di quelle storie cayman, è solo anguille più grandi abbiamo a che fare con, almeno questo è come la gente locale calmare i turisti. Il parco stesso è talmente magica che perfino l'esistenza di tali creature non sarebbe sorprendente. Anche se non siamo sicuri se predatori come Cayman sono in agguato dall'acqua, spugna carnivora è stato scoperto alcuni anni fa nel mare, secondo di questo tipo trovano nei mari del mondo. Niente di cui preoccuparsi perché è fec. solo su plancton, per cui i bagnanti non sono esposti ad alcun pericolo, come si oppone ai pesci che vi abitano. Telascica è un territorio segnato marino dalla pesca eccessiva, proprio come il resto dell 'Adriatico, ma questa è un altra storia.

Parco nazionale di Brioni

Parco nazionale di Brioni

Brioni possono essere indicati come Hollywood tra aree marine protette in Croazia. Fin dai tempi romani questa isola è stata un'attrazione per le società di alta e come prova di questo fatto possiamo trovare lì il restante di ville romane e fortificazioni bizantine, e dal periodo successivo il rimanente di residenza della famiglia Kuppelwieser, che possedeva Brioni nel periodo compreso tra il 19 e 20 ct., così come gli hotel e residenza estiva costruita da Josip Broz Tito, che era solito trascorrere più di quattro mesi all'anno in Vanga.

Brioni sono oasi di pace. Una volta che li esperienza ti rendi conto perché. La leggenda dice che sono stati creati da piccoli pezzi di cielo che sono caduti a terra e gli angeli li protetti dalle onde in modo che il diavolo non poteva portare via! Tito ha dimostrato la sua ospitalità a molti statisti del mondo, celebrità e star come Elizabeth Taylor e Richard Burton. Presumibilmente stava avendo una relazione con Sophia Loren ci e goduto preparare il cibo per lei. Ancora oggi Brioni riposare per una vera attrazione per le celebrità, ma sono aperto anche per noi comuni mortali. Più di un ioo milioni di anni fa anche i dinosauri attraversò il fango Briluni lasciando le loro tracce pietra dietro.

Anche senza i dinosauri oggi Brioni, con le loro caratteristiche stravaganti, in realtà ci ricordano Jurassic Park. Come il maresciallo Tito fu dato molti animali esotici, elefanti, pappagalli, è possibile, durante la guida in giro in una vettura elettrica, godersi il paesaggio selvaggio di zebre, antilopi, struzzi, lama e specie animali simili che rientrano in ambiente mediterraneo tanto quanto la neve si adatta nella foresta tropicale, contribuendo al tempo stesso l'esperienza surreale della vostra visita. Brioni sono isole ricche di flora e fauna (non ci riferiamo agli animali tropicali e subtropicali), ricca di storia e patrimonio culturale che deve certamente toccare la vostra anima.

Codici di comportamento in aree marine protette

Tutte le specie hanno il loro ruolo in natura, in particolare nelle aree sensibili come parchi nazionali e parchi naturali. Un animale o una pianta si può inciampare su durante le vostre passeggiate, nuotare o fare immersioni potrebbe essere l'ultimo del suo genere. Pertanto, è essenziale per mostrare un comportamento responsabile in natura al fine di conservare queste perle del Mediterraneo - tenendo in considerazione il fatto che nelle aree protette, oltre a rispettare il regolare comportamento codice mare, si dovrebbe anche seguire alcune regole in pi:

  • Non raccogliere, disturbare o distruggere le piante
  • Non distruggere o togliere qualsiasi struttura minerale o grotta
  • Campeggio al di fuori dei confini delle zone campeggio è vietato
  • Non accendere fuochi aperti
  • Non gettare rifiuti nella natura, ci vogliono 450 anni per una bottiglia di plastica per sciogliere sulla terra e nel mare
  • Non gettare mozziconi di sigaretta intorno
  • Non distruggere, danneggiare o togliere elementi da siti archeologici (a terra e in mare), il restante di diverse culture e monumenti culturali
  • Non disturbare gli animali

Se si va immersioni, si prega di comportarsi in modo responsabile. Se la situazione lo consente, si prega di ormeggio l'imbarcazione, invece di ancorandola, assicurarsi che la non ancora sui prati Possidonia. Durante l'immersione rende sicuri di non danneggiare o disturbare gli organismi marini - lasciare il mare solo con quello che avete preso prima di prendere con un tuffo. E 'molto più difficile di conservare una certa area piuttosto che proclamarlo un'area protetta: annunciare è solo un primo passo - ma una protezione efficace è il risultato di creazione e implementazione di piani di gestione. Pertanto, è incredibile che le aree marine protette in Croazia non hanno avuto questi piani finora, anche se Parco Nazionale di Mljet è stato proclamato Area Marina Protetta nel 1960. Ma questo problema non ha colpito solo la Croazia, quindi sotto la guida del WWF (World Wildlife Fund) nel 2008 è stato lanciato progetto MedPAN sud. Nel territorio della Repubblica di Croazia, questo progetto è stato coordinato da Associazione per la Natura, Ambiente e Sviluppo Sostenibile Sunce da Spalato. Le attività di questa associazione sono principalmente dirette a sostenere le istituzioni pubbliche, coinvolte in questo progetto, nella gestione delle aree marine protette, valorizzazione del contorno esistenti di attività del piano di gestione e gli obiettivi.

Croato Alimenti e Bevande

Croato Alimenti e Bevande

Una parte della magia della Croazia è l'offerta gastronomica. Nelle regioni costiere croate dai secoli domina la cucina mediterranea. Ovviamente, in quasi tutti i pasti prevale un filo d'olio di oliva dato che queste parti sono conosciute per le coltivazioni olivicole e vitivinicole. Tuttavia, per quanto riguarda la cucina mediterranea, la Croazia ha una sua identità specifica, soprattutto per quanto riguarda la preparazione dei piatti di pesce. Lungo la costa ci sono molti ristoranti che hanno le proprie barche da pesca, così si può essere sicuri che il pesce servito è veramente fresco. Inoltre, un uso comune è la possibilità per il Cliente di sceglire da solo il pesce che di solito si trova esposto sul ghiaccio in una parte del ristorante. In generale, l'offerta gastronomica include tutti i tipi di pasti, da carne e bistecche a pasta e verdura fresca di stagione (coltivazione locale). In seguito vorremo consigliarLe qualche specialità croata da gustare durante il Suo soggiorno.

Prosciuto della Dalmazia - 'Il prosciuto crudo affumicato della Dalmazia' – affumicato al vento (bora), la specialità croata, buona da servire con formaggio di capra e le olive.

Il formaggio di Pag - formaggio di pecora che provviene dalla isola di Pag, una specialità croata.

Pesce alla griglia - particolare attenzione viene dedicata alla tipologia di legno usato per il fuoco ed alle erbe aromatoiche usate durante la preparazione.

Brodetto di pesce - tipica cottura dalmata del pesce, servita con polenta.

Peka - la preparazione del carne o del polipo sotto una capana di ferro. Alla fine la carne ed il polipo diventano morbidi e succosi. Le carni migliori da preparare in questo modo sono il vitello, l'agnello, il capretto ed il polipo, praparati insieme alle patate ed altre verdure a Sua scelta.

Buzara - la preparazione dalmata dei gamberi e delle conchiglie. Non mancate di gustare i gamberi alla buzara!

Le ostriche - quelle provenienti dalle baie della peninsola di Pelješac sono le migliori al mondo.

I nostri vini - Provenienti dalla coltivazione dai vitigni indigeni e prodotti in base alla tradizione secolare. I nostri preferiti vini rossi sono il ''Dingač'' e il ''Postup'' dalla peninsola di Pelješac, ''Zlatan Plavac'' e ''Ivan Dolac'' dall'isola di Hvar , mentre quelli bianchi sono il ''Pošip'' dall'isola di Korčula e ''Malvazija'' dall'Istria.

Gastronomia Croata [PDF]

Istria - cibo e vino [PDF]